Loading...
04
03
2020

Italian Baja, sport e turismo a braccetto

By carlo 0

– Oggi incontro tra organizzatori e albergatori per una strategia vincente – 

Sport e turismo vanno spesso a braccetto, in particolare quando si parla di eventi internazionali. Nel caso di Italian Baja, oltre al cospicuo movimento di appassionati che fanno la spola tra le varie gare, soprattutto europee, c’è una forte componente di “visitatori” costituita dalle centinaia di addetti ai lavori legati alla competizione. Piloti e navigatori, team manager, meccanici, commissari sportivi, addetti alla logistica, personale di servizio alla gara e operatori media: costoro ci sono sempre e verranno in ogni caso a Pordenone per l’appuntamento di Coppa del Mondo Bajas (foto Schneider), con un indotto significativo per le attività alberghiere e di ristorazione del territorio. Come più volte rimarcato a mezzo stampa, studi indipendenti commissionati da Cciaa, Ascom e Confcommercio, hanno certificato il valore economico della sfida organizzata dal Fuoristrada Club 4×4 Pordenone, con un pieno di camere occupate negli alberghi cittadini e del comprensorio. L’Italian Baja 2020 si prepara a riaccendere la corsa alle prenotazioni e stavolta chiama in causa direttamente le categorie interessate, tanto più in una congiuntura così sfavorevole come quella attuale. Oggi pomeriggio alle 15 è in programma un incontro presso l’Autoscuola Tavella, sede logistica del Fuoristrada Club 4×4 Pordenone, al quale presenzieranno l’assessore comunale al turismo e alle attività produttive Guglielmina Cucci e il presidente dell’Ascom provinciale Alberto Marchiori. Tutti invitati gli albergatori e operatori del settore turismo per capire come questo evento sportivo possa rappresentare una concreta opportunità di lavoro, volano di ottimismo e promozione del territorio in uno scenario globale.