Loading...
24
03
2018

Vagaggini vs Ventura, il duello ricomincia

Ora è sfida scudetto tra il vincitore e il secondo arrivato del TM 2017 

Pordenone, 24 marzo 2018_ Si ricomincia e i primi due dell’anno scorso sono pronti ai nastri di partenza per “tornare a menarsi in allegria”, come chiosa il campione in carica Mauro Vagaggini pensando al suo giovane rivale Amerigo Ventura. Solo che è cambiato il vestito tricolore, da “semplice” Trofeo a Campionato Italiano Side by Side. I principali protagonisti sono gli stessi, idem il palcoscenico, ma mettere nel mirino uno scudetto diventa un affare ancora più serio per gli ambiziosi conduttori dei “trabiccoli ad alte prestazioni”.

Quest’anno tra Yamaha e Polaris prova a fare da terzo incomodo Can-Am, per ora con il solo Fabrizio Edoardo Pietranera, il milanese che ha fortemente caldeggiato il coinvolgimento dei Side by Side nel cross country. Vagaggini primo a partire con il n. 101, proprio l’ideale per dargli la “carica”, assieme a Manuela Perissinotti, su Yamaha Yxz 1000 R, mezzo TM2 cioè derivato dalla produzione. Dietro di loro Ventura con un mezzo identico ma nell’allestimento TM1 prototipi. A seguire il trentino Franco Ricci, battistrada Polaris con un Razor TM1, e quindi Alessandro Tinaburri su Quaddy Yamaha preparata dal suo Lts Racing Team. Sono 66 le primavere del genovese Roberto Bozano, ma non gli passa neanche per l’anticamera del cervello di smettere ed eccolo qui pronto a uno “scatto di generosità” sul tracciato, audace e grintoso con il suo Polaris. Sesto al via Pietranera su Can-Am, poi Lorenzo Traglio e Giulia Maroni con un altro Polaris, il rampollo Alberto Vagaggini su Quaddy Yamaha navigato dall’esordiente (nella specialità) Valentina Boi, stesso mezzo per Christian Mazzer che viaggia da solo e per il debuttante Denny Crevani affiancato da Emiliano Tinaburri.

Foto Mini One Racing