Confermata la presenza di Edi Orioli



10 Marzo 2006

La rivoluzione nel percorso non intaccherà minimamente il fascino dell'Italian Baja, che rimarrà una corsa altamente competitiva e appassionante. Anche sul fronte degli iscritti le cose stanno andando a gonfie vele: è ufficiale la partecipazione del 'mitico" Edi Orioli, navigato da Pascal Rosolen, che sarà al volante del prototipo Isuzu D-Max, con il quale da un paio di stagioni sta inseguendo il primato addirittura della Parigi-Dakar.

 

Sicura inoltre la presenza di due macchine Fornasari rally Raid 450, una affidata a Mario Ricci e una pilotata dallo stesso costruttore Giuseppe Fornasari. La lista dei concorrenti auto ha così superato quota 40, mentre i quad hanno raggiunto la cifra record, per l'Italian Baja, di 26 unità.
«Mi spiace per Vivaro — sottolinea Mauro Tavella riferendosi al cambiamento nel tracciato — che ha sempre appoggiato la nostra attività sportiva, diventando una specie di cittadella dei fuoristrada. Ma sono convinto che dal punto di vista degli appassionati sarà più facile e godibile seguire la corsa nella campagna di Aviano e Montereale. Ci siamo già impegnati con la massima serietà a garantire le opere di ripristino dopo il passaggio dei veicoli. E la gara sarà di altissimo livello».

 

Carlo Ragogna Ufficio Stampa italian Baja

Segui Italian Baja    pagina Facebook Italian Bajapagina Twitter Italian BajaCanale YouTube Italian Bajapagina Instagram Italian Bajaprofilo Flickr  Italian Baja

Questo sito web utilizza i cookie

Sul sito ci sono cookies tecnici e di terze parti profilanti per i quali abbiamo bisogno di un tuo consenso all'installazione. Leggi al nostra Policy Privacy Cookies