Loading...
20
06
2019

“Stiamo aspettando una lezione sulle piste italiane …”

By carlo 0

di Rita Konya –
Gli equipaggi polacchi, ungheresi e cechi hanno sempre avuto un ruolo importante all’Italian Baja. Il podio è stato conquistato da loro con la vittoria del polacco Jakub Przygonski davanti a Martin Prokop e Miroslav Zapletal della Repubblica Ceca in seconda e terza posizione. C’è anche chi parte per la prima volta a Pordenone.

Ora possiamo aspettarci che combattano per posizioni di vertice sia nelle loro categorie che nel complesso. Jakub Przygonski torna con il suo nuovo navigatore Timo Gottschalk in una Mini, con l’obiettivo di vincere l’italiano Baja per la terza volta consecutiva.

Uno di quelli che minacciano la sua vittoria può essere Martin Prokop con Jan Tomanek, in arrivo a Pordenone con la loro Ford soprannominata “Shrek” direttamente dal round WRC in Sardegna dove hanno concluso al 15. posto lo scorso fine settimana. Miroslav, un concorrente ceco, l’ex pilota di rally Petr Hozak e il suo copilota Rene Kilian sono in partenza per la prima volta in Italia.

Gli equipaggi ungheresi hanno fatto parte dell’Italian Baja. Imre Varga, che era sempre sulla linea di partenza ogni anno da molto tempo, ora ritorna dopo un periodo di assenza con il suo copilota Jozsef Toma e la loro nuova auto, la BMW X6RR. Pal Lonyai ha anche diverse partecipazioni sotto la sua cintura insieme ad Albert Horn nella Porsche Macan. Zoltan Garamvolgyi, che è partito per la prima volta a Pordenone nel 1999, e il suo copilota Antal Takacs hanno seri obiettivi per ottenere buoni risultati nella categoria T3 a bordo della loro Yamaha Garilla.

Non meno di sette equipaggi polacchi gareggiano in Italia per la prima volta, tra cui il vice campione dell’anno scorso, Michal Maluszynski e Julita Maluszynska (Mini). Nella categoria TH, Jacek Sobon (Nissan) e Jaroslaw Andrzejewski (Toyota), primo e terzo attualmente nella classifica CEZ, nella categoria T3 due fratelli, Michal Goczal e Marek Goczal, sono pronti per fare conoscenza con le piste italiane in una coppia di Can -AMS. Ultimo ma non meno importante, tra i SSV, il secondo posto nel Campionato Polacco dell’anno scorso e attuale leader della classifica CEZ, Tomasz Bialkowski e Dariusz Baskiewicz (Can-Am),  equipaggio del Kamena Team che si sta preparando per la gara:

“Prima del prossimo baja in Italia ci sentiamo forti mentalmente e nell’hardware. Ultimamente, la mia vita è consistita in due parti: lunghe ore trascorse in garage PrzemPol con la nostra Belva e in viaggio verso i rally europei. 200%, ciò che è molto costoso, perché sostituiamo parti apparentemente buone con nuove! Ogni manifestazione è diversa, e ognuno ci insegna qualcos’altro e mostra le nostre debolezze. Quindi, stiamo aspettando una lezione sui tracciati italiani, perché non ci siamo ancora arrivati! Oltre ad essere il terzo round della FIA World Cup per il Cross Country Bajas, l’Italian Baja è il quarto round del FIA Central European Cross-Country Rally Championship. Questa serie è limitata ai corridori dei paesi della regione dell’Europa centrale. I concorrenti di CEZ corrono nelle categorie T1, T2, T3, T4, TH e come ultima aggiunta, SSV. In ciascuna categoria, i primi dieci membri dell’equipaggio ricevono punti, 25 per il vincitore e 18 – 15 – 12 – 10 – 8 – 6 – 4 – 2 – 1 punti per il resto dei primi 10.