Italian Baja 2003


Peterhansel e Dal Bello in primo piano all'Italian Baja


Stephane Peterhansel su Mitsubishi Pajero Evolution II ha conquistato la prima posizione all'undicesimo Italian Baja dopo le prime tre prove speciali di oggi. Il francese ha preso il comando questa mattina con una fantastica prima prova speciale, lasciando il suo compagno di squadra Hiroshi Masuoka con 4 minuti di ritardo, alla fine della giornata con un totale di 4,34 minuti. Il francese ha vinto tutte e tre le tappe di 130 km ciascuna e si ritrova in testa alla classifica con 4.34 di vantaggio su Masuoka, con un vantaggio di 9 minuti sul terzo classificato Carlos Sousa su Strakkar. "Oggi abbiamo avuto enormi quantità di polvere all'Osservatorio, ma non abbiamo avuto problemi perché ero il primo a guidare per la maggior parte della giornata. Solo alla fine del secondo giro ho avuto qualche problema al passaggio di un motociclista". Il tracciato di quest'anno, così hanno detto tutti, è molto duro ma anche molto selettivo e difficile rispetto agli ultimi anni. Molti piloti si sono dovuti ritirare, uno di questi ottimi piloti è Gregoire de Mevius con la BMW X-Raid, che ha rotto un supporto del motore che ha distrutto lo sterzo e lo ha costretto a fermarsi. Luc Alphand in difficoltà nell'ultimo giro con il differenziale centrale. Jutta Kleinschmidt con Volkwagen Tarek ha perso molte posizioni in classifica perché ha mancato un controllo del timbro al primo giro e ha ottenuto una penalità. Al Mutaiwei con il Nissan Pick-up si è dovuto fermare all'ultimo giro con motore, differenziale e cambio rotti.

 

L'italiano meglio piazzato in classifica è Edi Orioli con la Nissan Tecnosport al sesto posto assoluto. È molto soddisfatto di quel risultato mentre affronta l'attesa degli ultimi due giri di 105 km ciascuno. Nella categoria moto, dopo le due prove speciali di oggi, la Francia Dal Bello resta prima con la sua Honda 3.32 Minuti davanti a Enzo Manenti su Husqvarna, Franco Dal Bello ha vinto le due speciali di oggi senza problemi di polvere perché partito primo. Oggi abbiamo visto molti ritiri anche per le moto. Molti piloti ricorderanno quest'anno l'Italian Baja come uno dei più duri e difficili degli ultimi anni. Domani è l'ultimo giorno di gara; questa è la terza tappa per le moto e la seconda per le auto. Le moto partono per prime alle 07.30 e devono percorrere un giro di 105 km, seguito da una spettacolare Super Speciale di 8 km. Le vetture devono fare due giri di 105 km ciascuno, la partenza è alle 09.15. 

 

Carlo Ragogna Ufficio Stampa italian Baja

Altri articoli dell'edizione Italian Baja 2003



Segui Italian Baja    pagina Facebook Italian Bajapagina Twitter Italian BajaCanale YouTube Italian Bajapagina Instagram Italian Bajaprofilo Flickr  Italian Baja

Questo sito web utilizza i cookie

Sul sito ci sono cookies tecnici e di terze parti profilanti per i quali abbiamo bisogno di un tuo consenso all'installazione. Leggi al nostra Policy Privacy Cookies