Logo Italian Baja

Questo sito web utilizza i cookie

Sul sito ci sono cookies tecnici e di terze parti profilanti per i quali abbiamo bisogno di un tuo consenso all'installazione. Leggi al nostra Policy Privacy Cookies


L’Italian Baja 2021 accende i motori


Pordenone, 9 settembre 2021_Come tornare sui banchi di scuola. Emozioni e suggestioni dell’Italian Baja che affronta da oggi a sabato tre giornate di esami all’Interporto di Pordenone, quartiere generale di una corsa proiettata sui greti di Meduna, Cosa e Tagliamento. Oltre due anni fa il trionfo in Fiera dell’argentino Orlando Terranova e adesso finalmente si riaccendono i motori della Coppa del Mondo Cross Country Bajas con piloti e navigatori da 21 nazioni e 3 continenti, un incrocio di ruote che comprende i destini della Coppa Europa Fia Bajas e delle due rassegne tricolori Acisport, ovvero il Campionato Italiano Cross Country Rally e quello Ssv Baja Sprint.

 

 

PROGRAMMA ODIERNO. Stamane all’Interporto attività febbrile per le verifiche tecniche dei veicoli e la distribuzione dei materiali. Alle 11 la conferenza stampa pregara in diretta social; in serata alle 22 il briefing con gli equipaggi e la distribuzione dei road book che alzerà il velo sul percorso.

 

 

 

DOMANI. Cinque in totale i settori selettivi da completare per un totale di quasi 360 km cronometrati. Dopo lo shakedown di domattina (dalle 8:30 alle 10:30), test per provare i mezzi a disposizione, alle 13:30 lo start del primo concorrente in zona Pasch a Cordenons: SS1 “Meduna” (7,55 km) con uscita a Zoppola, che darà la prima classifica e decreterà a ritroso per i primi dieci arrivati l’ordine di scelta nella cerimonia (ore 15) di assegnazione dei numeri di ripartenza dall’SS2 “Dignano” (74,94) con start alle 17 e uscita a Spilimbergo. Chi scatta davanti avrà il vantaggio di un tracciato ancora non rovinato dai solchi.

 

CURIOSITA’. Nella tabella ufficiale di tempi e distanze manca l’SS3 originariamente previsto quando pareva possibile disputare una “special stage” all’Interporto. La decisione di asfaltare una parte rilevante dell’area sterrata su cui era stato disegnato il tracciato, ha costretto il Fuoristrada Club 4x4 ad abortire l’idea di una prova spettacolo, tanto più considerando le ancora vigenti restrizioni per quanto riguarda la visibilità al pubblico.

 

SABATO. Novità di percorso significativa, con il medesimo settore selettivo da completare tre volte e diviso in due parti da un’area di neutralizzazione per consentire l’unione di porzioni fuoristrada. Così alla frazione “Pasch” da 12,40 km farà seguito “Dignano” da 79,91 km, con start alle 8, alle 12 e alle 16. Arrivo all’Interporto e cerimonie delle premiazioni dalle 20:00.

 

BIG E CONTROBIG. Tutti gli equipaggi di vertice dei vari campionati sono presenti all’Italian Baja. Battistrada il saudita Yasir Seaidan, in testa alla graduatoria di Coppa del Mondo, con una Mini John Cooper Works Rally. A seguire nell’ordine il connazionale Yazeed Al Rajhi su Toyota Hilux Overdrive e il polacco Krzysztof Holowczyc con un’altra Mini X-Raid. Italiano Ccr con Sergio Galletti (Toyota) e Lorenzo Codecà (Suzuki) principali antagonisti, mentre nell’Italiano Ssv il duello è tra Elvis Borsoi (Can-Am) e Alessandro Tinaburri (Yamaha).

 

DIRETTE. Sui social si potranno seguire le conferenze stampa con i piloti, oggi alle 11 e sabato alle 21, ma anche le trasmissioni serali – in onda pure sul canale 228 Acisport della piattaforma Sky – di 30’ con servizi filmati e interviste: giovedì e venerdì alle 19:30, sabato alle 19:30.

 

Carlo Ragogna

Ufficio Stampa Italian Baja

 

 

Altri articoli dell'edizione Italian Baja 2021



Segui Italian Baja    pagina Facebook Italian Bajapagina Twitter Italian BajaCanale YouTube Italian Bajapagina Instagram Italian Bajaprofilo Flickr  Italian Baja
© 2021 T.O.P. srl
P.IVA IT01454130939
Policy, Privacy, Cookies
Area Riservata

IT | EN

Credits