La sfida si rimette in moto



13 Dicembre 2007

Appuntamento tra tre mesi. L’Italian Baja 2008 si è messo in moto segnando sul calendario il lungo weekend dal 13 al 16 marzo.

Comincia una nuova sfida, complicata, avvincente ed entusiasmante come tutte quelle che l’hanno preceduta, dal 1993 ad oggi. Primo obiettivo, ripetere il successo di quest’anno: 70 macchine al via, una partecipazione strepitosa che ha fatti tornare in mente i fasti della Coppa del Mondo Rallies Tout Terrain. Concorrenti da ogni parte del mondo, 30 equipaggi stranieri contro 40 italiani, classifica che si è decisa solo nell’ultimo settore selettivo con la vittoria dei russi Gadasin-Mironenko (Nissan Pick-Up) davanti agli ungheresi Sandor-Peter (Autoport Evo4) e ai portoghesi Re-re (Nissan Pathfinder Tc) FF-HH.

 

Per questo motivo il comitato organizzatore ha deciso innanzitutto di mantenere le stesse tariffe del 2007, non un euro in più per partecipare all’Italian Baja, prova di apertura dell’International Cup for Cross Country Bajas e del Campionato Italiano Tour Terrain. Il secondo obiettivo è poi quello di sempre: offrire ai protagonisti e agli appassionati della specialità una bella gara, con un percorso duro e spettacolare in cui si mescolino elementi di novità e conferme nel solco della tradizione. Il lavoro di rifinitura sulla bozza di tracciato, che per ora deve rimanere rigidamente segreta, riguarda la volontà di equilibrare al massimo le condizioni di guida per i diversi tipi di fuoristrada, esaltando la formula del “tutto terreno” in modo da non penalizzare grandi e piccoli veicoli in base alla cilindrata, affinché sia soprattutto il confronto di abilità, coraggio e determinazione tra piloti a stabilire la graduatoria finale.

 

Nel 2008 oltre alle macchine e ai quad si rivedranno all’opera le moto, un graditissimo ritorno a tre anni dalla loro ultima apparizione all’Italian Baja Sardinia. Le due ruote gareggeranno per il Campionato Italiano ed Europeo, aggiungendo grande interesse alla manifestazione nel suo complesso che avrà come fulcro la cittadina di Cordenons e in particolare il Dream Village di viale del Benessere, base operativa per il terzo anno consecutivo con direzione gara, collegio dei commissari sportivi, centro cronometristi, segreteria e sala stampa. Da sottolineare, infine, un traguardo storico per l’Italian Baja: finalmente ha ottenuto il patrocinio ufficiale dell’Automobile Club Pordenone, logica conseguenza di una partnership con il Fuoristrada Club 4x4 Pordenone che è servita a rilanciare in grande stile le competizioni rallystiche organizzate nel territorio provinciale.

 

Carlo Ragogna Ufficio Stampa italian Baja

Altre news dell'edizione Italian Baja 2007



Segui Italian Baja    pagina Facebook Italian Bajapagina Twitter Italian BajaCanale YouTube Italian Bajapagina Instagram Italian Bajaprofilo Flickr  Italian Baja

Questo sito web utilizza i cookie

Sul sito ci sono cookies tecnici e di terze parti profilanti per i quali abbiamo bisogno di un tuo consenso all'installazione. Leggi al nostra Policy Privacy Cookies