12° Italian Baja di Primavera - Artugna Race


Conferma di Ventura al top degli Ssv, sorprese da podio nel Cross Country
 
14 marzo 2022_ A guardare solo i lati positivi, un successo in piena regola per l’Italian Baja di Primavera alla sua seconda edizione targata Artugna Race. Promosso a pieni voti per il tracciato e l’accoglienza da tutti gli equipaggi, anche quelli che non hanno visto il traguardo all’Interporto di Pordenone, costretti al ritiro da guasti meccanici. Perché il fondo sterrato sulla pedemontana, da Aviano a Budoia, da Polcenigo a Fontanafredda, non è di quelli scassa veicoli, che fa grossi danni a telaio e motore. Fondo duro e compatto, tanta polvere ovviamente dopo mesi che non piove, ma percorso tecnico e veloce, oltre 28 km divertenti e spettacolari ripetuti 4 volte, con una difficoltà in più costituita dalla zona a velocità controllata a ridosso del golf club di Aviano dove in molti hanno faticato a calibrare l’acceleratore, subendo sanzioni cronometrate.

 

 

CCR. Esempio eclatante il modenese Emilio Ferroni (Suzuki Grand Vitara), che senza la zavorra dei 21’ di penalità sarebbe risultato addirittura 4’’ più veloce del vincitore Andrea Alfano, il quale però ha fatto gara impeccabile e di grande sostanza con il Nissan Pathfinder T1 griffato Ramingo 4x4. Sul podio dell’Italiano Cross Country Baja, al fianco del varesino sono saliti un po’ a sorpresa Alessandro Trivini Bellini (Mitsubishi Pajero Did) e Andrea Luchini (Suzuki Grand Vitara), primo e secondo del T2 nazionale. L’ultimo giro ha detto male non solo a Manuele Mengozzi che viaggiava alle spalle di Alfano (un sensore del motore difettoso e il Mitsubishi Pinin si è ammutolito), ma anche al coriaceo Alfio Bordonaro e al redivivo Claudio Allegrandi, appiedati dai rispettivi Suzuki Grand Vitara. Prima di loro erano già usciti dai radar Andrea Debbi (Daihatsu Rocky), Stefano Sabellico (Suzuki Grand Vitara), Andrea Toro (Toro Buggy), Marco Mantovani (Suzuki Santana), Andrea Tomasini (Isuzu D-Max) e Gabriele Seno (Fiat Panda Proto). Tracciato non devastante, ma comunque impegnativo per giunture, motori, sospensioni e centraline. Così la parata finale sulla pedana all’Interporto ha riguardato 14 superstiti, con Mauro Cantarello (Suzuki Grand Vitara) quarto assoluto precedendo Lorenzo Codecà, soddisfatto della gara test alla guida del nuovo Suzuki Jimny di Emmetre Racing. Poi nell’ordine il sesto posto di Paolo Semeraro (Nissan Patrol), il settimo di Francesco Giocoli (Isuzu D-Max), l’ottavo di Giovanni Farina (Suzuki Vitara) primo dei veicoli TH in 1h45’35’’, il nono di Ferroni al loro delle penalità e Paolo Cau (Mitsubishi Evolution) a chiudere la top ten. Artugna complicata per Claudio Petrucci (undicesimo) in versione “deb” sul Grand Vitara ex Codecà, che si è ribaltato nel primo giro per eccesso di foga e poi ha preferito non forzare, così da scoprire man mano le caratteristiche dell’arma gialla. Dodicesimo e terzo di TH Gianluca Morra (Suzuki Samurai) dietro Farina e Cau. In classifica Samuele Lelli (Vitara) e Filippo Pagani (Nissan Gr) al termine di una gara carica per loro di complicazioni.

 

 

SSV. Molto combattuta la sfida tricolore dei tubolari leggeri nella quale Amerigo Ventura ha piegato di misura Andrea De Luna (33’’ il divario finale e per entrambi 2’ di penalità) in un duello targato Quaddy Yamaha Racing, senza dimenticare la bella prova di Valentino Rocco finito terzo a 1’53’’. Primo settore con Ventura avanti di 16’’, De Luna recupera tutto nel secondo passaggio, poi nel terzo cede 26’’ e altri 7’’ nel quarto ed ultimo. Ma per uno che corre ormai solo quando gli capita, prova maiuscola contro un pretendente alla corona europea. Traguardo raggiunto con soddisfazione da Michele Manocchi e Alessandro Bonetto, invece Mauro Vagaggini ha consegnato la tabella di marcia appena concluso il terzo settore, abbacchiato da una giornata di scarsa vena anche per via della limitazione alla velocità massima imposta ai TM (100 Km/h).

 

Ufficio Stampa – Carlo Ragogna e Gianna Vardanega

Live News




Pubblicazone: 12 Marzo 2022 - 14:28
102 Seno-Piceno, problemi alla frizione e di temperatura dell'acqua che hanno costretto ad abbandonare.

Pubblicazone: 12 Marzo 2022 - 14:25
304 Mantovani-Morosi, rotto tubo della benzina, pareva problema risolto invece non arrivava flusso al motore.

Pubblicazone: 12 Marzo 2022 - 14:22
Entrati in 24, usciti in 22, ritirati nel terzo settore n. 102 Seno-Piceno e 304 Mantovani-Morosi.

Pubblicazone: 12 Marzo 2022 - 14:21
Regolare la gara di Codecà che sta sperimentando il potenziale del Suzuki Jimny, migliora nei tempi giro dopo giro senza forzare.

Pubblicazone: 12 Marzo 2022 - 14:17
400 Vagaggini-Perissinotti hanno terminato il terzo giro ma hanno consegnato la tabella di marcia e quindi deciso di ritirarsi.

Pubblicazone: 12 Marzo 2022 - 14:16
Tomasini ko per guasto alla frizione: "Era una soluzione tecnica nuova da testare - spiega il driver pordenonese - ma ci ha dato problemi. Capita, adesso decideremo come procedere per i prossimi impegni. Prossima gara la Baja di Spagna"

Pubblicazone: 12 Marzo 2022 - 14:12
Codecà viaggia con il suo passo, ha migliorato sempre, ma non tiene il ritmo dei Vitara.

Pubblicazone: 12 Marzo 2022 - 14:06
Ritirati 103 Tomasini-Mirolo, 108 Toro-Nadin, 301 Debbi-Zoppellaro, fermo al momento 109 Allegranzi-Castellani che forse potranno riuscire a prendere lo start dell'ultimo settore

Pubblicazone: 12 Marzo 2022 - 13:49
Seno (102) ancora problemi per noie meccaniche, Cau (302) procede lentamente con guai al motore

Pubblicazone: 12 Marzo 2022 - 13:47
3° passaggio sul SS Artugna, nei Ssv comanda Ventura 21'17'' che stacca De Luna di 26'', nel cross country baja tempo super di Alfano in 21'16'' leadership con provvisoria con 1'08'' su Mengozzi e 1'18'' su Ferroni che sconta la penalità di 1'

Pubblicazone: 12 Marzo 2022 - 12:08
Gara estremamente ostica per Castellani/Allegranzi e Zoppellaro/Debbi, visti i problemi dei rispettivi mezzi. Le due navigatrici pordenonesi hanno una straordinaria passione per l'offroad e una lunga milizia all'Italian Baja. Vedremo all'assistenza

Pubblicazone: 12 Marzo 2022 - 12:02
Fermi ancora in prova con difficoltà di uscita Allegranzi (109) e Sabellico (110), in zona guado. Da verificare se riusciranno a ripartire.

Pubblicazone: 12 Marzo 2022 - 11:22
Davvero curioso: primi 2 del SSV Ventura De Luna stesso tempo totale 44'19'', idem per il Cross Country Baja 44'16'' Ferroni Alfano. Ricordiamo che da regolamento gli SSV T4 sono limitati a 125 km/h, mentre non c'è limite per T1 e T2

Pubblicazone: 12 Marzo 2022 - 10:57
Il miglior tempo ex aequo nella prima prova di Ventura (SSV) e Ferroni (T1) in 22'11''. Guasto meccanico per Seno (102) fermo a poche centinaia di metri dal fine prova, riparte con fumo al motore, ma procede lento.

Pubblicazone: 12 Marzo 2022 - 10:54
78,08 km/h la media del più veloce sul primo giro. Toro (108) fermo per guasto meccanico e si ritira per cedimento semiasse.

Pubblicazone: 12 Marzo 2022 - 10:03
Farina (300) ha problemi al cambio, Petrucci (107) stanno bene e sono ripartiti. Partiti 28 (non partito 111 Filippo Pagani), usciti 27 (ancora fermo 301 Andrea Debbi)

Pubblicazone: 12 Marzo 2022 - 10:02
Petrucci (107) si sta muovendo per uscire dal settore, se c'è la fa potrà continuare la gara, assistenza però solo a metà gara in Interporto.

Pubblicazone: 12 Marzo 2022 - 09:59
Pagani (111) ha un problema ai freni, non è ancora partito.

Pubblicazone: 12 Marzo 2022 - 09:57
Debbi Zoppellaro (301) sono fermi per problemi dopo 8,5 km

Pubblicazone: 12 Marzo 2022 - 09:55
(111) Pagani è arrivato al CO di partenza con 30 di ritardo, start consentito dalla direzione gara.

Pubblicazone: 12 Marzo 2022 - 09:47
Lelli (205) si era fermato, poi ripartito, procede lento per noie meccaniche.

Pubblicazone: 12 Marzo 2022 - 09:42
La 107 è ribaltata al 24°km su un fianco, in attesa di raddrizzarla quando saranno passati tutti.

Pubblicazone: 12 Marzo 2022 - 09:41
Cappottamento di Petrucci (107) equipaggio ok

Classifiche assolute




Campionato Italiano CCR (pdf)
Campionato Italiano SSV (pdf)

Cronaca




Equipaggi




Pilota : Alfano Andrea
Copilota : Carmen Marsiglia
Mezzo : Pathfinder Proto T1
Team : Ramingo 4x4
Pilota : Trivini Bellini Alessandro
Copilota : Trivini Bellini Marco
Mezzo : Mitsubishi Pajero T2
Team : T.B. Team asd Corse Autom
Pilota : Luchini Andrea
Copilota : Bosco Piero
Mezzo : Suzuki New Gran Vitara T2
Team : Island Motorsport
Pilota : Ventura Amerigo
Copilota : Brun Mirco
Mezzo : Yamaha YXZ1000R T4
Team : Quaddy Team Asd
Pilota : De Luna Andrea
Copilota : Reffo Giorgio
Mezzo : Yamaha YXZ1000R T4
Team : Hp Sport
Pilota : Rocco Valentino
Copilota : Tassile Elisa
Mezzo : Yamaha YXZ1000R T4
Team : Quaddy Team Asd

Reportage




Artugna Race 2022
Artugna Race 2022
Artugna Race 2022
Artugna Race 2022
Artugna Race 2022
Artugna Race 2022
Artugna Race 2022
Artugna Race 2022
Rocco/Tassile
Rocco/Tassile
Ventura/Brun
De Luna/Reffo
Ventura/Brun
Rocco/Tassile
De Luna/Reffo
Trivini Bellini
Trivini Bellini
Pathfinder Ramingo4x4
Alfano/Marsiglia
Ventura
Alfano
giornata di verifiche tecniche
giornata di verifiche tecniche
giornata di verifiche tecniche
giornata di verifiche tecniche
giornata di verifiche tecniche
giornata di verifiche tecniche
giornata di verifiche tecniche
giornata di verifiche tecniche
giornata di verifiche tecniche
giornata di verifiche tecniche
giornata di verifiche tecniche
giornata di verifiche tecniche
giornata di verifiche tecniche
giornata di verifiche tecniche
giornata di verifiche tecniche
giornata di verifiche tecniche
giornata di verifiche tecniche
giornata di verifiche tecniche
giornata di verifiche tecniche
giornata di verifiche tecniche
giornata di verifiche tecniche
giornata di verifiche tecniche
giornata di verifiche tecniche
giornata di verifiche tecniche
Segui Italian Baja    pagina Facebook Italian Bajapagina Twitter Italian BajaCanale YouTube Italian Bajapagina Instagram Italian Bajaprofilo Flickr  Italian Baja

Questo sito web utilizza i cookie

Sul sito ci sono cookies tecnici e di terze parti profilanti per i quali abbiamo bisogno di un tuo consenso all'installazione. Leggi al nostra Policy Privacy Cookies