Logo Italian Baja

Questo sito web utilizza i cookie

Sul sito ci sono cookies tecnici e di terze parti profilanti per i quali abbiamo bisogno di un tuo consenso all'installazione. Leggi al nostra Policy Privacy Cookies

Italian Baja 2019, prologo a Meduna beach


Oggi tra Zoppola e Cordenons la super prova speciale di apertura della gara - In serata presentazione show a Lignano Pineta in diretta su Telepordenone.

 

Questo è un giorno magico per tutti, il solstizio d’estate, massima luce nell’emisfero boreale e l’inizio della stagione più calda. E proprio oggi comincia il weekend di Italian Baja, sfida rovente sui greti di Meduna, Cosa e Tagliamento, valida per la Coppa del Mondo FIA Cross Country Bajas e per il Campionato Italiano Cross Country.

 

In Fiera a Pordenone, mattinata dedicata alle ultime verifiche sportive e tecniche dei concorrenti, mentre alla Smart Arena di San Martino al Tagliamento si svolgerà lo “shake-down” (test con veicoli da gara, dalle 10 alle 13). Nel pomeriggio in Fiera la conferenza stampa dei piloti (14:30), il briefing con il direttore di gara (16:30) e la partenza ufficiale (17:30) con trasferimento a Zoppola tramite la Cimpello-Sequals.

 

SPECIAL STAGE. Da regolamento si chiama super prova speciale la prima frazione selettiva, quest’anno intitolata “Murlis” e lunga 12,50 km con start del primo concorrente alle 18:30. Scatto in rettilineo lungo l’argine del Meduna in comune di Zoppola, massima velocità in accelerazione, poi un tuffo dentro il greto misurandosi con buche, salti, cespugli, guadi e trabocchetti vari. Si esce dall’alveo e si sale sull’argine in comune di Cordenons, con fine prova piazzato all’altezza dell’ex colonia elioterapica. Ritorno in Fiera per i mezzi e “maquillage” all’assistenza prima di partire alla volta del mare.

 

 

SCELTA DEI NUMERI. In serata ci sarà una presentazione show sul piazzale del Bar Tenda a Lignano Pineta, con maxischermo e diretta su Telepordenone. Alle 21:45 è prevista la cerimonia di scelta dei numeri di partenza della prima tappa di domani. Cioè i primi dieci classificati dopo “Murlis” avranno in ordine inverso (il primo sceglierà per ultimo) la possibilità di decidere l’ordine dello start, facendo valutazioni in ordine al vantaggio di avere pista libera partendo davanti o di poter seguire le tracce partendo dietro. In ogni caso l’approdo balneare dell’Italian Baja sposa la partnership turistica tra i comuni di Pordenone e Lignano Sabbiadoro.

 

KUBA NEL MIRINO. Jakub Przygonski con la Mini John Cooper Works Rally farà la lepre nel tardo pomeriggio a Meduna Beach, messo nel mirino dalle Toyota Hilux di Vladimir Vasilyev e Benediktas Vanagas, dal G-Force Bars di Andrey Novikov, dal Ford Raptor di Martin Prokop, dall’altra Hilux di Viktor Khoroshavtesv e dall’altra Mini John Cooper Works di Orlando Terranova. Il polacco battistrada ha la possibilità di centrare qui il terzo successo consecutivo e prendere il volo in Coppa del Mondo, ma dovrà sudare fino al traguardo per meritarsi l’alloro. E monta la curiosità di scoprire quale livello sapranno esprimere i tubolari T3 nel contesto, con il torinese Amerigo Ventura (Yamaha) pronto a battere perlomeno i rivali di classe iridata, Michele Cinotto (Polaris) e Abdullah Al Zubair (Can Am).

 

Carlo Ragogna Ufficio Stampa italian Baja

 

Altri articoli dell'edizione Italian Baja 2019



Segui Italian Baja    pagina Facebook Italian Bajapagina Twitter Italian BajaCanale YouTube Italian Bajapagina Instagram Italian Bajaprofilo Flickr  Italian Baja
NEWS, INFO, in anteprima dal mondo del Baja
Il tuo indirizzo E-mail verrà utilizzato solo per inviarti le nostre newsletter informative sul mondo del Baja. Puoi disiscriverti in qualunque momento utilizzando il link di cancellazione che troverai alla fine della newsletter. Maggiori informazioni sulla gestione dei tuoi dati.
© 2021 T.O.P. srl
P.IVA IT01454130939
Policy, Privacy, Cookies
Area Riservata

IT | EN

Credits