Italian Baja 2012


Vince Basso, non passa lo straniero


Italia contro Spagna, un pilota navigato ed uno junior della specialità: è stato un duello fino all'ultimo chilometro quello tra Alberto Basso (Honda Crf 450 - Team OffRoad Motors) ed Oriol Escalé (HM Crf 450) - Scuderia Petromiralles), concluso con la terza vittoria consecutiva, assoluta e di classe, dell'Italian Baja conquistata dal pordenonese con un tempo totale di 3:37'22.

 

 

Lo spagnolo ha chiuso la prova con 1'15 di distacco dal primo, vincendo la prima speciale di giornata con un vantaggio di 11 secondi che avevano impensierito il favorito. Basso però, ha dimostrato ancora una volta di essere il padrone di casa della manifestazione, coronando la sua carriera agonistica ( che ci ha rivelato stia volgendo al termine) con un titolo a lui molto caro; Escalé, secondo assoluto ha vinto comunque la classifica Junior.

 

 

Sul terzo gradino del podio è salito il polacco Jakub Przygonski (KTM 450 - Orlen Team) con un gap totale accumulato nelle quattro prove speciali del sabato e della domenica di 5'42 da Basso: il vicecampione Cross Country Rallies 2011 si è attestato il più veloce delle moto, raggiungendo la velocità di punta di 162 Km/h negli stretti sterrati friulani. Quarto Alex Zanotti (TM EN 450 - Team Racing) penalizzato dal consumo eccessivo delle gomme che lo portavano a terminare la speciale quasi senza tasselli, ma che comunque ci ha regalato una battaglia entusiasmante con il polacco.

In quinta posizione assoluta, ma primo nella categoria Quad, Oscar Romero (KTM-525- Scuderia Knightfrank-Quadtro) il velocissimo spagnolo che ha dominato le classifiche delle moto a quattro ruote per l’intera manifestazione finendo con 17’40 dalla prima moto: Romero punta all’obiettivo Dakar 2013 che diverrà concreto grazie al supporto degli sponsor qualora vinca la Baja World Cup 2012 e certamente ha iniziato la stagione con il massimo dei punteggi. Sul secondo gradino del podio dei quad Dmitry Pavolv (Honda Trx 700 – RRClub-Russia), ex pilota di macchine giunto dalla lontana Russia per affrontare la sua prima Italian Baja e che nel corso delle tre giornate si è specializzato nel guadare i passaggi dei fiumi Meduna e Tagliamento che lo avevano messo a KO nel prologo del venerdì; alle sue spalle Jose Luis Espinosa Garcia (Can Am Autlander 800 – Caballero Negro Team), vincitore anche della categoria quad quattro ruote motrici.

 

Il promettente Manuel Lucchese è stato rallentato da molti guasti tecnici chiudendo in settima posizione, ma comunque primo della categoria Moto Over 450. La francese Emmanuelle Clair in sella al quad Yamaha Yfm 700 (Team Audemar – Yamaha France) è stata premiata per la categoria Women.

 

Carlo Ragogna Ufficio Stampa italian Baja

Altri articoli dell'edizione Italian Baja 2012



Segui Italian Baja    pagina Facebook Italian Bajapagina Twitter Italian BajaCanale YouTube Italian Bajapagina Instagram Italian Bajaprofilo Flickr  Italian Baja

Questo sito web utilizza i cookie

Sul sito ci sono cookies tecnici e di terze parti profilanti per i quali abbiamo bisogno di un tuo consenso all'installazione. Leggi al nostra Policy Privacy Cookies