L’Artugna Race risveglia le ambizioni di Ramingo 4x4, Petrucci e Toro



09 Marzo 2022

Grande la curiosità di scoprire il loro potenziale in apertura di stagione
 

9 marzo 2022_ Si sono chiuse le iscrizioni all’Italian Baja di Primavera, dall’anno scorso ribattezzato Artugna Race. Tutto è pronto per dare il via alla doppia campagna scudetto (Italiano Cross Country Baja e Italiano Ssv) piloti e costruttori, prototipi e derivati dalla serie, al Trofeo Nazionale Aci Sport Open, al Challenge Suzuki, ai Trofei Under 18, TH (scadute omologazioni) e THS (veicoli storici).


Interporto tra corsa e musica.
All’Interporto Centro Ingrosso di Pordenone, sede del quartiere generale dell’Artugna Race, sarà un weekend ad alta gradazione agonistica con tocco d’opera, per l’annunciata performance dei Ludi Musici con “Fuoristrada lirico” (venerdì 11 marzo, ore 18:15) e l’andirivieni dei mezzi in gara tra verifiche tecniche (venerdì) e competizione (sabato 12 marzo, dalle 8:15 alle 17).
Ramingo 4x4 a due punte.

 

 

Il team varesino presenta Andrea Alfano e Carmen Marsiglia su Nissan Pathfineder Proto (T1), lo scorso novembre impegnato a concludere un bagnatissimo Portalegre in terra lusitana. L’ultima volta che la coppia ha corso assieme risale all’Italian Baja 2018, quando vinsero l'assoluta per il campionato italiano. Curiosità per l’equipaggio composto da Marco Mantovani e Simona Morosi con un Suzuki Sj500 (TH): l’anno scorso lui sedeva sul sedile di destra dello stesso veicolo, lei a gennaio ha navigato Alfano alla Dakar Classic e però è novizia nel cross country baja.

 

 

Petrucci all’arma gialla.
Il fun club di Ariccia si sta mobilitando per l’inedita sfida di Claudio Petrucci assieme a Stefano Davide Fabiano. “Felicissimo di essere di nuovo nella mischia – annuncia il driver laziale – perché la passione prevale su tutto. Stavolta avrò a disposizione la gialla del grande Codeca, ovvero il Suzuki Grand Vitara 3.6 (T1) che ha fatto incetta di scudetti. Ho dovuto aspettare che scendesse lui, per ben tre stagioni l’ho rincorsa senza mai riuscire a prenderla, adesso spero tanto di potermi divertire e tirare fuori il meglio da entrambi”.

 

Toro, chi si rivede con Nadin.
Fa un sacco di piacere l’eterno ritorno del campione. Il modenese Andrea Toro, che vinse il tricolore nel 1999, poi è stato protagonista di eccezionali piazzamenti nelle gare di Coppa del Mondo. Ora si ripresenta a Pordenone affiancato dal locale Mauro Nadin, con un Buggy (T1) targato Mrc Sport Brugnera, deciso a dare spettacolo e provare emozioni mai dimenticate.

 

Carlo Ragogna Ufficio stampa Italian Baja

Altre news dell'edizione Italian Baja 2022



Segui Italian Baja    pagina Facebook Italian Bajapagina Twitter Italian BajaCanale YouTube Italian Bajapagina Instagram Italian Bajaprofilo Flickr  Italian Baja
© 2022 T.O.P. srl
P.IVA IT01454130939
Policy, Privacy, Cookies
Area Riservata

IT | EN

Credits

Questo sito web utilizza i cookie

Sul sito ci sono cookies tecnici e di terze parti profilanti per i quali abbiamo bisogno di un tuo consenso all'installazione. Leggi al nostra Policy Privacy Cookies